Logo header

Identikit professionale dell’assistente di direzione: l’alter ego della dirigenza

03 ottobre 2018

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Machinery
Monastier Di Treviso
Data di pubblicazione: 15/10/2018
In Job S.p.A.- Career Center di Treviso seleziona R&D TECHNICIAN per azienda operante n...
Dettagli
Machinery
Bologna
Data di pubblicazione: 15/10/2018
In Job S.p.A.- Career Center di Bologna seleziona PRODUCTION PLANNER per importante azienda...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 03 ottobre 2018
Lo snellimento degli iter produttivi e la scomparsa di quadri e dirigenti intermedi hanno trasformato quella che un tempo veniva considerata una figura marginale in un player cruciale per il successo dell’azienda. L’assistente di direzione è diventato la quinta figura più ricercata dalle imprese medio-grandi e, con uno stipendio lordo che può facilmente superare i 30 mila euro annui, si è guadagnato un ruolo di tutto rispetto all'interno della struttura aziendale. Questo cambio di prospettiva è avvenuto in concomitanza con un adeguamento dei suoi compiti, che si sono evoluti per responsabilità e competenze richieste.

Il time manager della direzione 

La mansione per eccellenza che è da sempre legata a questa figura è il time management, che consiste nel gestire l’agenda del dirigente di riferimento, pianificare gli appuntamenti, filtrare le telefonate e smistare la posta.
Nelle aziende 4.0, a questo si aggiunge anche la gestione di trasferte e spostamenti, compiti di una notevole responsabilità decisionale, poiché è l'assistente di direzione che deve scegliere autonomamente la tipologia di trasferimento e la sistemazione più adatta in ogni occasione.

 

Problem solving, ascolto e autonomia

Altra competenza indispensabile per diventare assistente di direzione nelle aziende odierne è la capacità di ascoltare e, di conseguenza, risolvere i problemi. A questa figura, infatti, viene spesso chiesto di intervenire in prima persona, gestendo in modo autonomo le differenti situazioni, mostrando attitudine proattiva e capacità di farsi carico degli imprevisti. 

 

Discrezione e riservatezza

A stretto contatto con i dirigenti e a conoscenza delle dinamiche private di ogni superiore, nonché delle scelte strategiche dell’azienda, all’assistente di direzione vengono chieste anche discrezione e riservatezza, che permettono di diventare persone di fiducia alle quali poter trasmettere informazioni riservate senza il rischio che vengano divulgate.

 

Capacità di gestione dello stress

Organizzare appuntamenti, gestire imprevisti, prendere decisioni e assumersi responsabilità sono mansioni che richiedono molto self-control e capacità di gestione dello stress. I ritmi di un assistente di direzione sono molto serrati e carichi di responsabilità, perciò chi vuole ricoprire questo ruolo deve sapersi destreggiare facilmente in momenti di tensione ed essere in grado di controllare le proprie emozioni.
D’altro canto, però, il ruolo di un assistente di direzione non deve essere sottovalutato: quando è altamente qualificato, può addirittura diventare l’alter ego dei quadri dirigenziali in loro assenza. 
Decisiva per l’organizzazione quotidiana del lavoro e fondamentale per la buona gestione delle dinamiche aziendali, è una figura che ogni azienda sta cercando di inserire nell’organico, per raggiungere i propri obiettivi e far fronte alle sfide di ogni giorno. 

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 70.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.