Logo header

In Job rinnova l’accordo integrativo con i sindacati per i dipendenti “somministrati”

23 gennaio 2014

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Professional Services
Verona
Data di pubblicazione: 09/12/2016
In Job S.p.A – Career center di Verona seleziona IMPIEGATO AMMINISTRATIVO E FINANZIARIO  pe...
Dettagli
Retail
Brescia
Data di pubblicazione: 09/12/2016
In Job S.p.A. - Career Center di Brescia seleziona IMPIEGATO COMMERCIALE ITALIA per azie...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 23 gennaio 2014

In Job, con l’obiettivo di promuovere la flessibilità sana nel settore della somministrazione di lavoro, in data 16 dicembre 2013, ha rinnovato il proprio Contratto Integrativo con i sindacati Felsa Cisl, Nidil Cgil e UilTemp.

Daniele Randazzo, Direttore Generale In Job, sostiene: “Abbiamo rinnovato questo accordo che garantisce trasparenza, professionalità e pieno rispetto delle norme vigenti con l’intento di creare un rapporto di solida fiducia con i Dipendenti e di rafforzare la nostra valenza datoriale in ottica di continuità dei rapporti di lavoro.”

In Job offre un servizio professionale costituito da un percorso di orientamento, di attività di formazione, di supporto nella ricerca di nuovi impieghi e della definizione di piani di carriera e bilanci di competenze.

L’accordo include l’attivazione di sistemi di promozione della bilateralità di settore, di specifiche convenzioni di acquisto e di una “una tantum” a valere sul fondo di previdenza individuale degli assunti a tempo indeterminato che aderiscano a Fontemp.

L’integrativo rinnova l’intesa raggiunta il 4 luglio del 2012 e prevede, per i dipendenti In Job assunti a tempo indeterminato in regime di somministrazione, la corresponsione di un premio annuo, riconosciuto nella mensilità di marzo di ogni anno e assoggettato al regime di tassazione agevolato (10%) nei limiti previsti dalla vigente Legge di stabilità.

I requisiti dell’erogazione del premio sono: l’essere in forza alla data dell’erogazione, non essere dimissionario, aver maturato almeno 12 mesi di anzianità lavorativa e aver maturato una presenza lavorativa pari al 95% delle ore lavorabili annue.

Intendiamo proseguire in questo cammino virtuoso sull’incentivazione della produttività, intrapreso grazie alle buone relazioni industriali e sindacali,” – continua Daniele Randazzo – “per favorire l’occupabilità, la crescita professionale dei nostri dipendenti e una serie di servizi alla persona“.

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.