Logo header

Diventare Travel Manager

24 agosto 2015

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Construction & Furniture
Tradate
Data di pubblicazione: 06/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Milano seleziona   VERNICIATORE   per azienda operante ne...
Dettagli
Chemical & Pharmaceutical
Padova
Data di pubblicazione: 06/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Padova seleziona MAGAZZINIERE per importante azienda client...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 24 agosto 2015
In una realtà aziendale dove ogni giorno i dipendenti viaggiano per lavoro, è essenziale avere una figura strategica responsabile del travel management, in grado di ottimizzare le risorse a disposizione. Ma quali sono i compiti e le caratteristiche fondamentali di questa professione? Ecco una sintesi per conoscere skills e mansioni del Travel Manager.

Una gestione del budget a 360 Gestire le spese dei viaggi d’affari, riducendo i costi senza compromettere il comfort. È questa da sempre la grande sfida dei Travel Manager, ogni giorno impegnati tra le esigenze di spending review dell’azienda e le necessità del personale in trasferta. Il loro lavoro non riguarda solo le spese principali come voli e hotel, ma anche voci minori quali taxi, telepass, parcheggi e ristoranti che complessivamente incidono per oltre il 30% del budget. Una visione a 360 gradi che comprende anche l’ottimizzazione delle risorse necessarie per monitorare tutti i processi, i cosiddetti costi indiretti.

Capacità di negoziazione, competenze tecnologiche, flessibilità.

Per gestire una mole di dati importanti, i Travel Manager più evoluti si affidano a tool e piattaforme specifiche che automatizzano tutto il flusso di informazioni, dall’approvazione alla prenotazione fino alle note spese, affiancati spesso e volentieri da una Travel Management Company per una consulenza specializzata. Se serietà e rigore sono tratti importanti di un Travel Manager, il suo ruolo richiede anche capacità di relazione, attenzione all’innovazione e una forte capacità di negoziazione per strappare accordi strategici con operatori turistici e altre realtà del settore. Nelle piccole aziende le sue funzioni possono essere svolte dal responsabile delle Risorse Umane o dall’Ufficio Acquisti ma nelle grandi aziende la presenza di una figura dedicata è fondamentale per una gestione accorta delle risorse. Nel mondo anglosassone dove il Travel Manager ha una storia più consolidata il suo ruolo si amplia spesso e volentieri in mobility management, gestendo oltre ai viaggi di lavoro anche le attività aziendali in ambito MICE (meetings, incentives, conferences, and exhibitions). Laurea in economia e aggiornamento continuo.  Data la natura manageriale, per chi vuole intraprendere questa carriera l'ideale è una laurea in discipline economiche, con competenze in ambito turistico provenienti sia da percorsi di studio, sia da precedenti esperienze lavorative. Risulta comunque fondamentale seguire costantemente corsi di formazione ed eventi dedicati per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità di un settore in continua evoluzione. Da non mancare l’appuntamento del 1-2 dicembre 2015 a Milano con la tredicesima edizione del BizTravel Forum!

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.