Logo header

Ombrellone e smartphone, l’accoppiata vincente dell’era digitale?

18 agosto 2016

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Machinery
Brusaporto
Data di pubblicazione: 05/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Bergamo seleziona OPERAIO GENERICO per azienda multinaziona...
Dettagli
Machinery
Affi
Data di pubblicazione: 05/12/2016
In Job S.p.A. - Career Center di Verona seleziona OPERATORE MACCHINE CNC per azienda operan...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 18 agosto 2016
L’estate, si sa, è il periodo di ferie per antonomasia. Molti ne approfittano per passare più tempo con la propria famiglia o viaggiare per vedere posti mai visitati prima. C’è, però, un’alta percentuale di persone che rimangono connesse con l’ufficio anche in questo periodo. Internet con le sue infinite risorse ha portato grandi vantaggi nel mondo del lavoro, ma va dosato con molta attenzione.

Alcune ricerche hanno dimostrato che quest’estate 9 manager su 10 sarebbero rimasti connessi con l’ufficio anche sotto l’ombrellone, questo potrebbe essere un dato preoccupante se si pensa alla grande attenzione posta sul work-life balance nell’ultimo periodo.

Sembrerebbe che non si tratti solamente di un fenomeno di stakanovismo estremo, ma di una vera e propria dipendenza causata da quella che gli psicologi chiamano fear of missing out. Questa fobia sarebbe caratterizzata dalla paura di rimanere all’oscuro di tutto ciò che accade nel nostro network e nelle nostre cerchie di amici e porta ad un controllo quasi ossessivo di inbox e social network.

Ci sono molti sistemi adottati per superare questa necessità di controllare di continuo e-mail di lavoro, social media e messaggi anche in vacanza. La Francia, ad esempio, ha introdotto il diritto di disconnettersi fuori dall’orario lavorativo, prendendo spunto da colossi industriali tedeschi, per garantire la possibilità agli impiegati di godersi il proprio tempo libero e le proprie ferie senza interferenze da parte dell’ufficio. Il punto di partenza per la creazione di questo nuovo diritto a livello normativo è il lavoro flessibile, che porta alcune persone a sentirsi al lavoro anche quando in realtà non dovrebbero essere operative. Gli psicologi, invece, suggeriscono tecniche di “disintossicazione” diverse, come l’autoimposizione di rimanere offline per tempi definiti, o l’utilizzo di programmi che controllano il tempo passato online o bloccano alcuni siti.

Il segreto per disconnettersi dall’ufficio, però, è quello di vivere il momento, ignorando il pensiero relativo alle connessioni e concentrandosi su ciò che si sta facendo in quel momento. Insomma, lasciare il multitasking alla scrivania nel momento in cui si esce dall’ufficio.

Il vantaggio principale della capacità di non controllare continuamente, o addirittura compulsivamente, email e altro, è sicuramente il miglioramento della qualità della vita grazie all’abbassamento dello stress che deriva proprio dal vostro smartphone.

Il consiglio per chi deve ancora godersi qualche giorno di vacanza, è sicuramente, meno digital e più relax! Non pensate a monitor e schermi ma godetevi la qualità 3D migliore di sempre, il mondo che vi circonda!

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.