Logo header

Le abitudini che i Millennials elimineranno dai luoghi di lavoro

08 novembre 2016

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Construction & Furniture
Buccinasco
Data di pubblicazione: 02/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Milano seleziona PROGETTISTA ELETTRONICO   Mansioni Prog...
Dettagli
Machinery
Carrara
Data di pubblicazione: 02/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Milano seleziona un ASSISTENTE TECNICO DI CANTIERE Mansioni ...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 08 novembre 2016
Una ricerca svolta dal Pew Research Center ci illustra che oltre il 30% dei lavoratori americani oggi sono Millennials. Hanno infatti superato la Generation X e stanno per diventare la quota maggiore della forza lavoro statunitense. Tanti Baby Boomers andranno in pensione, sempre più Millennials ricopriranno ruoli manageriali e direzionali.

La forza lavoro non è mai stata così diversa come in questi anni, spaziamo infatti dai figli del Baby Boom, passando per la generazione X e arrivando fino ai Millennials, coloro che stanno guidando la trasformazione più importante sul luogo di lavoro. Eruditi, più collaborativi rispetto ai loro predecessori e con una predilezione per le soluzioni di lavoro a distanza, i rappresentanti della Net Generation sono sempre connessi e preferiscono usare la tecnologia per interagire e raggiungere il risultato.  

Con i Millennials che raggiungono posizioni sempre più di leadership e una generazione ancora più giovane - l'iGen - che si prepara a entrare nel mercato, prevediamo cambiamenti significativi nelle dinamiche dell'ufficio già a partire dal 2017.

Ma quali saranno le prime abitudini e procedure a sparire?

  • Le mail non saranno più il primo strumento di comunicazione interna. Con l'avvento della tech-savvy generazione Y al timone delle aziende vedremo sempre più sistemi di chat e instant messaging accompagnati da piattaforme di project management per la condivisione delle attività. Una divulgazione in tempo reale e più efficiente.
  • Il design dei vecchi uffici con molta carta e un labirinto di corridoi si estinguerà a favore di open-space che incoraggino la più ampia comunicazione e la collaborazione, con l'obiettivo di creare metodi unici per risolvere i problemi e condividere pensieri più frequentemente. Via i compartimenti stagni e spazio alla circolazione delle idee!
  • Non esisteranno più orari di lavoro stringenti. L'U.S. Bureau of Labor Statistics riporta che più di 20 milioni di americani scelgono di lavorare part-time al fine di favorire un migliore equilibrio tra vita privata e lavoro, oppure di optare per orari di lavoro flessibili. Vista l'epoca in cui viviamo saranno poi l'innovazione digitale e la tecnologia a permettere alle imprese di eliminare la tradizionale pianificazione oraria 9-18. Si potrà infatti lavorare quando e dove sarà più produttivo per i dipendenti e di conseguenza per l'azienda.

Parola d’ordine flessibilità: un posto di lavoro più smart e meno formale che li aiuti ad esprimere al meglio creatività e potenzialità. Si aspettano infatti di trovare in ufficio ciò che possono sperimentare nel corso della vita privata, dai social al 3D, da Messenger a Instagram, dallo smartphone al Mac.

Un'altra caratteristica della Millennial Generation, e tra le più significative, è quella di essere tolleranti rispetto a questioni essenziali e in generale verso la diversità. I giovanissimi inoltre non guardano a Hollywood come a una minaccia ai valori morali ma dimostrano una vera e autentica cultura della solidarietà e dell’accoglienza

Le chiavi delle aziende a breve passeranno a loro. Cosa ne pensi?

 

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.