Logo header

Internazionalizzazione e flessibilità

25 maggio 2016

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Construction & Furniture
Tradate
Data di pubblicazione: 06/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Milano seleziona   VERNICIATORE   per azienda operante ne...
Dettagli
Chemical & Pharmaceutical
Padova
Data di pubblicazione: 06/12/2016
In Job S.p.A.- Career Center di Padova seleziona MAGAZZINIERE per importante azienda client...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 25 maggio 2016
L’internazionalizzazione delle PMI italiane è una tematica dibattuta e popolare, ma cos’è realmente e cosa fa l’Italia per promuoverla?

Il significato del termine, secondo il dizionario Treccani.it, è: “processo derivante dallo svolgimento di una (o più) delle attività che ne caratterizzano il funzionamento lungo una dimensione che coinvolge diversi Stati-nazione”.

Partendo da questa definizione dobbiamo aggiungere che l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di PMI. Ciò significa maggiore flessibilità, più coraggio da parte di quegli imprenditori che nel tempo hanno fondato e formato le proprie aziende e una maggiore possibilità di movimento nel business mondiale.
Per questo lo Stato si è impegnato nel portare il Made in Italy all’estero, con il supporto di organizzazioni pubbliche e private.

Il primo Paese ad aver beneficiato delle agevolazioni nazionali è stata la Cina, già nel 2004, seguita dagli Stati Uniti e, successivamente, dall’apertura di numerosi altri mercati.

L’internazionalizzazione, sia che si parta dall’esportazione sia che si inizi direttamente da joint venture, non è un processo che si può completare dall’oggi al domani.
Lo Stato mette a disposizione molti strumenti per aiutare sia a semplificare questo percorso, sia per assicurare il mantenimento del pregio dei beni esportati, senza perdere di vista quella che è la qualità italiana, nonché il primo valore che noi portiamo all'estero.

Gran parte del lavoro coinvolge la comunicazione. Uno dei più importanti sforzi degli enti pubblici e privati, ha riguardato e riguarda tutt’ora l’informazione e l’educazione degli acquirenti al valore del Made in Italy. Il tutto è possibile grazie alla mediazione del concetto dello stile di vita nazionale e dei sapori storici, innovativi e di qualità che da sempre permeano il nostro know-how.

Una volta creata la consapevolezza all’estero, le aziende si devono assicurare che tutti questi valori rimangano incontaminati per poter rappresentare l’azienda nel mondo.

Un’altra grande risorsa sono le fiere che, grazie alla globalizzazione, portano più persone a spostarsi oltre i confini per poter partecipare ad eventi che vedono protagoniste quelle che saranno le prime della classe nel futuro del loro mercato nazionale.

Tutte le attività finora elencate, hanno un solo scopo: poter creare un network che aiuti l’azienda a farsi strada su nuove piazze e, al tempo stesso, rendersi più affidabili agli occhi di chi si trova ad essere cliente.

L’Italia è un Paese straordinario che poggia su solide basi storiche e si muove agilmente tra i mercati mondiali grazie alle peculiarità dei propri imprenditori, grandi trasformisti e visionari, amanti del futuro. Non dobbiamo sprecare queste caratteristiche, che saranno la carta vincente nello scenario di business che offre il mondo che verrà.

 

 

Resident Overseas, il servizio In Job che supporta la tua espansione all'estero.

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.