Logo header

Ecco lo schema delle modalità in cui si genera stress negli ambienti lavorativi

21 marzo 2017

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Machinery
Montichiari
Data di pubblicazione: 22/08/2017
In Job S.p.A. - Career Center di Mantova seleziona IMPIEGATO BACK OFFICE / LOGISTICA EXPORT ...
Dettagli
Machinery
Verona
Data di pubblicazione: 21/08/2017
In Job SpA - Career Center di Verona seleziona ATTREZZISTA MONTATORE MECCANICO per azienda ...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 21 marzo 2017
La Pennsylvania State University ha pubblicato una ricerca sulle fonti di stress sul lavoro: scadenze, relazioni con colleghi e superiori fino ai sovraccarichi. Entriamo nel dettaglio.

Lo studio aveva l'obiettivo di far emergere lo stress percepito e il tono dell’umore, delle persone intervistate, quando erano sottoposte a diversi stimoli lavorativi.

 

Quali sono le variabili più significative?

- la percezione di non essere in grado di dare feedback in tempo ad una richiesta è la principale. Questa è influenzata dal fatto di pensare di avere poche risorse a disposizione (economiche, strumentali,...) e dalla possibile poca collaborazione dei colleghi per il raggiungimento dell'obiettivo. E' il classico stress da scadenza dei Prjoect Manager, ad esempio. Questo pensiero porta a malumori. Se invece si affrontano i progetti con il sorriso entra in circolo un'energia positiva che rasserena l'ambiente.

- l'atteggiamento verso i collaboratori e il team: lavorare con uno spirito positivo e grande coinvolgimento genera sensazione di supporto e conforto, competitività e poca partecipazione da parte dei colleghi porta invece ansia e poca motivazione. 

- i sovraccarichi: quando si è eccessivamente carichi di attività si rischia stanchezza fisica e mentale oltre che il danneggiamento dei rapporti extra-professionali. Questi sono elementi che non aiutano ad essere lucidi in fase di pianificazione lavorativa. Meglio non passare pranzi e cene alla scrivania ma svagarsi e uscire con i colleghi, amici o dedicarsi alla famiglia, questo migliora l'umore e tiene lontano dalla sindrome da burnout.

 

La regola più importante è rendersi conto di dover ricaricare le energie perdute e riprendere fiato

 

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.