Logo header

Dipendenti poco innovativi? Forse dipende dai Manager

29 febbraio 2016

Torna alla lista

Posizioni di lavoro aperte per:

Professional Services
Verona
Data di pubblicazione: 09/12/2016
In Job S.p.A – Career center di Verona seleziona IMPIEGATO AMMINISTRATIVO E FINANZIARIO  pe...
Dettagli
Retail
Brescia
Data di pubblicazione: 09/12/2016
In Job S.p.A. - Career Center di Brescia seleziona IMPIEGATO COMMERCIALE ITALIA per azie...
Dettagli
Vedi tutti
Data di pubblicazione: 29 febbraio 2016
Meno della metà dei dipendenti ritiene di ricevere gli strumenti idonei per poter dare il proprio contributo nel cambiamento dell’azienda. È quello che emerge da un’indagine della Harvard Business Review che invita i manager a supportare l’innovazione in maniera più efficace. Meno parole, più azioni concrete.

Innovazione. Una parola sempre presente nella vision aziendale e protagonista indiscussa di convegni, meeting, team building e speech motivazionali. I manager la usano spessissimo per dare forza ai propri discorsi. Ma i dipendenti sono veramente messi nella condizione di creare innovazione?

Secondo una recente indagine della Harvard Business Review, non è proprio così. Il sondaggio ha coinvolto 3500 persone di numerose imprese tra Canada, Stati Uniti, India, Germania e UK. Sono stati intervistati direttori, manager, executive, e soprattutto dipendenti, di qualsiasi livello.

“Hai sufficiente tempo per pensare a come migliorare la tua realtà?”; “vieni incoraggiato e stimolato a trovare nuove idee?”; “hai accesso ad adeguate risorse per innovare, in termini di budget, staff a disposizione e supporto?”. Più o meno le domande vertevano su questi 3 aspetti e i risultati sono abbastanza chiari.

Se in media, l80% dei profili più alti ha risposto positivamente, il dato scende sotto il 50% per quanto riguarda le figure più operative. 9 dipendenti su 10 ritengono importante l’innovazione anche come impegno individuale, ma appunto meno della metà afferma di ricevere i giusti stimoli, tempo sufficiente e gli strumenti necessari per metterla in pratica.

Secondo molti dipendenti, i manager non sono ricettivi verso nuove idee e implementazioni dei vari processi. Il lavoro va fatto come dico io è il messaggio che passa.

Così, anche i dipendenti più propositivi perdono interesse a innovare. Si diffonde il cinismo e una certa disillusione. Le parole dei propri capi sulla necessità di innovare diventano vuote. In questo clima, inevitabilmente la produttività inizia a calare.

Come invertire la rotta?

Ecco alcuni consigli per iniziare un percorso più concreto verso l’innovazione, insieme ai propri dipendenti:

  1. Provate a creare un sistema di incentivi per premiare i dipendenti più attivi e propositivi.
  2. Andate a trovare i vostri collaboratori e incontrateli uno a uno, faccia a faccia. Potreste scoprire che qualcuno di loro ha già nel cassetto qualche ottima idea da sviluppare.
  3. Pensate a quali risorse potrebbero servigli per innovare. Anche se il budget è contenuto, cercate di trovare nuove vie. Ad esempio, offrendo al dipendente un giorno a settimana per portare avanti il suo progetto.

E ricordate che tutti in azienda possono dare un forte contribuito all’innovazione, ma il percorso parte sempre dall’alto. Dai manager.

Affidaci la selezione dei tuoi talenti per la tua azienda

Un network di 65.000 professionisti: i nostri HR Consultant troveranno le risorse più adatte alla tua azienda per raggiungere successi reali.